Speciale QSAFE

Speciale QSAFE

Sempre connessi, ovunque e a qualsiasi costo. L’auto non è esclusa da questo precetto moderno, anzi. La vettura dell’era digitale è sempre più collegata alla rete. Il che non significa soltanto poter consultare i social network (rigorosamente da fermi) dai sistemi infotainment di ultima generazione, ma anche e soprattutto avere a disposizione tutta una serie di “gadget” ultratecnologici che comunicano tra loro, raccolgono informazioni via web e le elaborano mettendole a disposizione di chi è alla guida e dei passeggeri. Il tutto con l’obiettivo di garantire maggiore sicurezza e confort a bordo, oltre a fornire una serie di servizi sempre più ricercati.
Integrati con smartphone e app. Integrati sempre più con smartphone e tablet questi dispositivi sono in grado di chiamare i soccorsi in caso di emergenza, controllare la vettura da remoto (anche grazie a sensori e telecamere), effettuare autodiagnosi, analizzare biometrie e algoritmi, oltre, più banalmente, ad attivare il navigatore satellitare segnalando traffico, pericoli, autovelox o lavori lungo il percorso. In parole povere permettono di avere a disposizione un vero e proprio assistente personale e sono interconnessi tra loro con tutti i sistemi di sicurezza di bordo, quali la frenata automatica d’emergenza, il cruise control adattivo, il dispositivo di parcheggio automatico, il mantenimento di corsia e, non ultimo, il rilevamento della stanchezza del conducente.
I nuovi pirati. Certo, non mancano i problemi. Il primo fra tutti è rappresentato dalla vulnerabilità. Come tutti i dispositivi connessi alla rete, il rischio di violazione e di intrusione da parte di hacker è concreto. Solo che nel caso dell’auto, oltre ai dati sensibili a rischio c’è la sicurezza e l’incolumità proprie e altrui. Immaginate cosa potrebbe accadere se qualche malintenzionato riuscisse a introdursi nei sistemi di bordo da remoto interferendo con la guida! Per scongiurare questi pericoli le Case stanno investendo risorse ed enormi quantitè di denaro per adottare contromisure valide. Per approfondire questi argomenti e per conoscere tutte le novità sul mondo dell’auto 2.0 consultate il nostro speciale QSafe.